elezioni amministrative Si vota in 25 capoluoghi di 13 regioni
Alle urne 9,2 milioni di italiani. Vademecum per le comunali

Domenica 11 giugno anche l’Italia torna al voto. Si tratta di elezioni amministrative che interessano poco più di un migliaio di comuni di cui 25 capoluoghi. Nelle Regioni a statuto speciale, il giorno delle amministrative è stabilito dall’autorità regionale competente: in Friuli-Venezia Giulia, Sicilia e Sardegna la data coincide con quella fissata per le regioni a statuto ordinario (l’11 giugno), mentre Valle d’Aosta e Trentino-Alto Adige hanno votato il 7 maggio. Sono chiamati alle urne 9.208.639 italiani e gli aventi diritto al voto sono distribuiti in 10.852 sezioni: si vota per l’elezione diretta dei sindaci (l’elenco dei cadidati) e dei consigli comunali in 1.005 Comuni (l’elenco completo), dei quali 161 con più di 15mila abitanti.
elezioni amministrative Si vota in 25 capoluoghi di 13 regioni
PIEMONTE: Alessandria, Asti, Cuneo
LOMBARDIA: Como, Lodi, Monza
VENETO: Belluno, Padova, Verona
FRIULI-VENEZIA GIULIA: Gorizia
LIGURIA: Genova, La Spezia
EMILIA ROMAGNA: Parma, Piacenza
TOSCANA: Lucca, Pistoia
LAZIO: Frosinone, Rieti
ABRUZZO: L’Aquila
PUGLIA: Lecce, Taranto
CALABRIA: Catanzaro
SICILIA: Palermo, Trapani
SARDEGNA: Oristano.