Wednesday, 12 August, 2020

mons. Andrea Ripa La conversione pastorale della comunità parrocchiale al servizio della missione evangelizzatrice della Chiesa


Il sotto-segretario della congregazione vaticana per il Clero, mons. Andrea Ripa
“Si potrebbe dire che il senso del documento è ricordare che ‘nella Chiesa c’è posto per tutti e tutti possono trovare il loro posto’ nell’unica famiglia di Dio, nel rispetto della vocazione di ciascuno, cercando di valorizzare ogni carisma e di preservare la Chiesa da alcune possibili derive, come ‘clericalizzare’ i laici o ‘laicizzare’ i chierici, o ancora fare dei diaconi permanenti dei ‘mezzi preti’ o dei ‘super laici’”.
“La conversione pastorale della comunità parrocchiale al servizio della missione evangelizzatrice della Chiesa” .
“Vanno evitati,due noti estremi, quello cioè di una parrocchia in cui il parroco e gli altri presbiteri si occupano di tutto e decidono da soli di ogni cosa, relegando le altre componenti della comunità a un ruolo marginale, al massimo da esecutori; oppure, all’opposto, una sorta di visione “democratica” in cui la parrocchia non ha più un pastore, ma solo funzionari – chierici e laici – che ne gestiscono i diversi ambiti, con una modalità spesso definibile come ‘aziendale’”.

Livorno, articolo pubblicato il 20 Luglio 2020
RIPRODUZIONE RISERVATA Radio Nuova Network leggi e diffondi #ilgazzettinodilivorno.com Radio Nuova Network punto com Quotidiano indipendente

ads1

Ads2 Ads3