Livorno Rugby under 16 (campionato elite di categoria)

0
138
Palla Rugby
Livorno Rugby under 16 (campionato elite di categoria) Vittoria sofferta, ma preziosissima, per l’under 16 del Livorno Rugby, nel campionato elite di categoria – raggruppamento del centro Italia – giunto all’undicesima giornata, seconda del girone di ritorno. I biancoverdi, in questa ultima domenica del mese di febbraio, si sono imposti 17-19 (3 mete per parte) in quel di Modena. I 4 punti (a 1) consentono ai ragazzi di Ceccherini e Barsacchi di consolidare l’ottima seconda piazza in graduatoria. Sono ora ben 5 le lunghezze di margine sull’attuale terza forza del torneo, quei Cavalieri Prato/Sesto, che hanno perso 17-5 sul terreno della capolista Parma’31. La nuova situazione in graduatoria: Parma’31 54 p.; Livorno 44; Cavalieri 39; Ghibellini* 28; Colorno e Modena* 25; Lyons Piacenza 21; Molon Labè 12; US Firenze 11; Amatori Rosignano 4. *Ghibellini e Modena una partita in meno. Domenica prossima trasferta a Sinalunga, per affrontare il Molon Labè. A Modena, sfida caratterizzata da un grande equilibrio, dal 1′ al 60′. Sono gli ospiti a sbloccare il punteggio con la meta del centro Piram, trasformata dall’apertura Isozio: 0-7 al 10′. Brillante la reazione degli emiliani, che riescono a trovare due mete (non trasformate) e dunque a chiudere la prima frazione in vantaggio 10-7. I modenesi, in avvio di ripresa, falliscono il piazzato del possibile allungo. Livorno non si scompone, riprende a macinare gioco e con il centro Nanni sigla la seconda meta della propria gara. Isozio trasforma: labronici avanti 10-14. La marcatura consente ai biancoverdi di gettare benzina sul fuoco dell’entusiasmo. Pochi minuti dopo la meta di Nanni, è il seconda linea Gragnani, di forza, a schiacciare oltre la fatal linea bianca. Isozio non trasforma: 19-10. I locali non si arrendono e realizzano la terza meta (stavolta trasformata) per il definitivo 19-17. Per i biancoverdi è la nona affermazione in undici gare. La squadra sta crescendo: anche nella circostanza è stata abile a piazzare la zampata vincente. Lo schieramento protagonista nella terra del lambrusco (dal pilone all’estremo): De Rossi, Nannoni, Quaglia; Gragnani, Nicastro; Bradac, Lampugnale, Lavorenti; Simi, Isozio; Rossi, Nanni, Piram, Vallati; Santuari. Entrati anche: Schillaci, Bianchi, Bruni, Grifoni, Orsini, Cantini e Lenzi. RIPRODUZIONE RISERVATA Radio Nuova Network Diventa anche tu abbonato sostenitore di un quotidiano indipendente invia il tuo contributo sostenitore 25 Euro annue a play sistem editoriale via mondolfi 262 57128 Livorno Italy IBAN   IT62N0691513913000000249380 riceverai un gadget