Rugby Livorno ospita Amatori Parma mentre Fulgida riceve il Gambassi

0
54


Rugby Livorno ospita Amatori Parma mentre Fulgida riceve il Gambassi
Rugby di B: Livorno ospita l’Amatori Parma
Per la seconda volta nel giro di appena otto giorni, il Livorno Rugby gioca sul campo amico ‘Carlo Montano’. In questa ultima domenica del mese di ottobre, nel quadro della terza giornata di serie B, girone 2, i ragazzi di coach Marco Zaccagna ospitano (ore 14,30, arbitro Fabio Taggi di Roma) l’Amatori Parma, allenato da Marco De Rossi, classe ’73, vecchia conoscenza della palla ovale labronica (come giocatore è nato e cresciuto proprio nelle fila biancoverdi). Si preannuncia un’altra gara dura e difficile per Gragnani e compagni. L’Amatori Parma è una delle maggiori realtà della categoria. A giudicare dai nomi in rosa, la squadra ducale è però meno dotata di quel Civitavecchia che domenica scorsa (ben più a fatica rispetto a quanto possa indicare il punteggio finale di 5-20) ha vinto proprio sul terreno ardenzino. I parmensi, rispetto ai laziali, attuano un gioco più brioso e brillante e coinvolgono, in azioni continue, tutti i propri elementi. Insomma provano a dare continuità alla manovra, non disdegnando attacchi a tutto campo. Da un punto di vista spettacolare saranno 80′ gradevoli. Secondo tradizione, anche il Livorno Rugby adotta un tipo di gioco basato più sulla velocità che sulla potenza. I biancoverdi non potranno presentare a referto il trequari Cafaro, infortunatosi al volto proprio in occasione del match con il Civitavecchia. Un’assenza pesante, sia per il valore dell’atleta, sia per il ruolo da lui ricoperto: nella linea arretrata sono poche le alternative. Zaccagna spera di poter contare sul rientro del giovanissimo Gesi, messo ko, domenica scorsa, da un problema fisico registratosi pochi minuti prima della gara. Per il resto, spazio allo stesso quindici protagonista di una prova generosissima contro il Centumcellae. Probabile l’impiego anche dell’espertissimo Riccardo Squarcini, il mediano di apertura classe ’84 che – almeno per qualche settimana – ha deciso di rinviare il fatidico momento di appendere le scarpette al chiodo. L’Amatori Parma, rispetto allo scorso anno, appare più forte e completo. Lo stesso ingaggio di De Rossi è stato importante nella crescita collettiva del gruppo. In classifica, gli emiliani sono quarti a quota 6. Hanno vinto in scioltezza nel turno d’esordio sul terreno del (non irresistibile) Vasari Arezzo, 7-40, ed hanno perso, domenica scorsa, 12-14, in casa con il Florentia, altra formazione destinata a lottare per il vertice. Il Livorno Rugby, composto da tanti giovani e giovanissimi, può togliersi non poche soddisfazioni nell’arco del torneo. I biancoverdi, ripetendosi sui livelli a lungo espressi nelle prime due giornate, possono diventare una sorta di pericolosa mina vagante. Anche le ‘big’ (Amatori Parma compresa) non possono dormire sonni tranquilli… Telecronaca lunedì 29 alle 20,30 (e poi più volte nei giorni successivi, in varie fasce orarie) su TC2Sport, canale digitale terrestre 272.

Rugby di C2: la Fulgida Etruschi Livorno ospita il Gambassi
Ogni partita, in questo girone 1 (il raggruppamento della costa) della C2 toscana mette in palio punti pesanti. E’ un campionato-lotteria, visto il grande equilibrio tra tutte le sei squadre inserite. Al termine di questa ‘lotteria’ lunga dieci giornate, le prime tre celebreranno il passaggio alla poule promozione, mentre le altre tre proseguiranno la loro stagione in una poule di consolazione. In questa ultima domenica del mese di ottobre, nel quadro del terzo turno, la Fulgida Etruschi Livorno, che figura al quarto posto a quota 4 (dopo la sconfitta casalinga con la capolista Lucca è giunta la vittoria, senza bonus-attacco, a Pontedera), ospita sul terreno ‘Tamberi’ di via Russo alle 14,30 (ingresso gratuito per gli sportivi) il Gambassi, squadra che da questa stagione ha trovato una proficua sinergia con la vicina realtà del Montelupo-Empoli. Si preannuncia un match non facile per i verde-amaranto allenati da Daniele Campani. Servirà ai labronici una prova ricca di smalto e di determinazione. Servirà accortezza dal 1′ all’80’. Al cospetto di una squadra che ha lo stesso ruolino dei livornesi (un successo ed una sconfitta), ma due punti in più (sia in casa con il Bellaria, sia domenica scorsa a Pistoia, il Gambassi ha centrato il bonus-attacco), non sarà sufficiente il ‘compitino’. Il Gambassi, a giudicare dai punteggi alti finora registrati, può contare su un attacco prolifico. Sempre per quel poco che possono indicare due partite, la Fulgida è, rispetto ai fiorentini, più abile in difesa e meno concreta in fase offensiva (due sole meta messe a segno finora). E’ una partita spartiacque per entrambe le compagini. La Fulgida, rispetto a domenica scorsa, potrà contare sul rientro Demiri, fuori causa a Pontedera per un turno di squalifica. Concrete le speranze di recuperare anche Ruffino e Diego Campani, che hanno accusato qualche piccolo problema fisico. Per il resto, a parte lo squalificato Bitossi, la rosa – ampia e di qualità, per la categoria – è al completo. E’ una partita delicata, nella quale anche il pubblico potrebbe recitare un ruolo importante.
RIPRODUZIONE RISERVATA Radio Nuova Network