Wednesday, 20 November, 2019

Varie Cronaca Livorno


In chiusura il bando per il Pacchetto Scuola 2017/2018 per le Agevolazioni alle famiglie per la frequentazione scolastica. Scadenza il 21 luglio.

Restano ancora pochi giorni per presentare domanda al Bando di accesso per il Pacchetto Scuola 2017/2018, il contributo finalizzato a coprire le spese necessarie per la frequenza scolastica, la cui scadenza è fissata a venerdì 21 luglio. La domanda d’ammissione al bando – aperto anche per quest’anno in anticipo proprio per velocizzare i tempi di erogazione dei contributi economici alle famiglie – dovrà essere presentata esclusivamente on line attraverso il portale dei servizi Sportello del cittadino (http://cittadino.comune.livorno.it) > sezione scuola, tassativamente entro le ore 12 del 21 luglio 2017. E’ pertanto necessario disporre preventivamente delle credenziali di accesso al portale, ottenibili a sportello presso l’URP, i Centri Servizi al Cittadino Area Nord Piazza Saragat 1 (ex circoscrizione 1) e Area Sud Via Machiavelli 21 (ex circoscrizione 5), o presso lo sportello scuola in via delle Acciughe 5 secondo piano; oppure on line attraverso la propria casella di Posta Elettronica Certificata (PEC). In alternativa è possibile utilizzare come credenziali di accesso il codice PIN della propria Carta di Identità Elettronica (CIE), della Carta Infocamere o della Tessera sanitaria in un pc dotato di lettore smart card. Il bando completo, con le indicazioni dei requisiti richiesti (economici, di merito e anagrafici) è consultabile on line sul sito del Comune (www.comune.livorno.it)>educazione e scuola > contributo pacchetto scuola.
Per informazioni: Ufficio Diritto allo studio, Tel. 0586 820631-627-602, email: dirstudio@comune.livorno.it. FABIO GIORGI

Martedì 18 e mercoledì 19 luglio gli scrittori Pierpaolo Martino e Nicolj Lilin ospiti a Eden. Il doppio appuntamento rientra nella rassegna culturale in programma al Gazebo della Terrazza Mascagni.
Ancora due autori di prestigio a “Eden. Incontri con l’autore, musica, teatro, cinema”, la rassegna di appuntamenti culturali in programma al Gazebo della Terrazza Mascagni fino al 23 luglio. Martedì 18 luglio (ore 21.15) salirà sul palco di Eden, lo scrittore Pierpaolo Martino con Lindsay Kemp, Marco Leone e Dario Serpan per presentare il libro “La filosofia di David Bowie. Wilde, Kemp e la musica come teatro” edizioni Mimesis 2016. Parlare della musica di Bowie come teatro significa tradurre il suo discorso artistico in una sorta di dialogo tra dialoghi in cui la musica interroga altri linguaggi artistici e in cui l’immagine, la parola letteraria e il suono si ridefiniscono a vicenda. Partendo dallo stretto rapporto che lega Oscar Wilde all’emergere della cultura glam nella seconda metà del ventesimo secolo e dalla dialogica che lega Bowie e uno dei suoi maestri, il mimo Lindsay Kemp –la cui poetica dissonante e contraddittoria influenzerà profondamente il cantante– il libro si pone come spazio di accesso da un lato all’affascinante officina dell’immagine bowiana, dall’altro alla profonda teatralità dei testi delle sue canzoni abitati da una molteplicità di maschere create dall’artista, ma anche da parole altrui. Pierpaolo Martino è ricercatore di Letteratura Inglese presso l’ Università di Bari. Si occupa di studi culturali, di letteratura rinascimentale e contemporanea, e dei rapporti tra letteratura e musica. Tra le sue monografie si ricordano Down in Albion. Studi sulla cultura pop inglese (2007) e Mark the Music. The Language of Music in English Literature from Shakespeare to Salman Rushdie(2012). Svolge inoltre un’intensa attività di compositore e performer, in qualità di (contrab)bassista, in ambito improv, jazz e post-rock. La serata proseguirà (Ore 22,30) con Riccardo Goretti in “181 Ritratto musicale di Piazza Mercatale in Prato”. Mercoledì 19 luglio (ore 21.15) sarà la volta di Nicolj Lilin con il suo “Spy story love story” con Francesco Ippolito. FABIO GIORGI

La giunta di Livorno ha approvato le pesature dei nuovi incarichi dirigenziali. Le parole del sindaco Filippo Nogarin.
Entro la prima settimana di agosto entrerà in vigore la nuova macrostruttura del Comune di Livorno. La giunta comunale ha infatti approvato una delibera che ridefinisce le retribuzioni dei dirigenti alla luce sia del nuovo impianto a matrice dell’organigramma sia del ‘peso’ di ciascun incarico. La giunta, preso atto dell’istruttoria conclusasi il 10 luglio da parte del Nucleo di Valutazione sulla pesatura degli incarichi, ha deciso quindi di rivedere le fasce che determinano la retribuzione di posizione dirigenziale, prevedendone una ad hoc per i quattro dirigenti di fascia A, tre dei quali ricoprono anche il ruolo di capi dipartimento (Dipartimento 1 Area tecnica / Pianificazione territoriale; Dipartimento 2 Servizi alla città / Sport cultura e commercio; Dipartimento 3 Risorse economiche e patrimoniali / Entrate servizi finanziari; Polizia municipale, Protezione civile e sicurezza del cittadino). “Questa nuova macrostruttura nasce con un solo e unico obiettivo – sottolinea il sindaco Filippo Nogarin – semplificare la catena di comando in modo da dare risposte sempre più efficaci e in tempi sempre più rapidi ai cittadini. Per farlo abbiamo caricato di compiti e responsabilità alcune figure che saranno quelle che ogni giorno si interfacceranno con l’amministrazione e avranno il compito di coordinare il lavoro di tutti gli altri. Il coordinamento, ormai lo abbiamo imparato, è essenziale. La teoria degli alibi che per troppo tempo ha dominato in Comune ora non sarà più accettata. Ciascuno ha un compito preciso e responsabilità precise. E abbiamo ritenuto giusto valorizzare il lavoro di chi poi dovrà rispondere ogni giorno di eventuali, e spero rarissimi, disservizi o ritardi. Con questo spirito saremo in grado di lavorare tutti meglio e nell’interesse esclusivo della collettività”. Nei prossimi giorni anche il dirigente dell’avvocatura civica, individuato attraverso una selezione pubblica, prenderà formalmente il suo posto all’interno dell’organigramma della macchina comunale. Per quanto riguarda invece le altre due posizioni dirigenziali, quella di Indirizzo organizzazione e controllo e quella di Attuazione progetti strategici e Obiettivi di mandato, da inizio agosto verranno ricoperti con incarichi ad interim. FABIO GIORGI