Saturday, 26 November, 2022

ASCOLTA-RNN

Arrestato 52enne livornese dopo un inseguimento da film per le strade di Livorno


carabinieri


Arrestato 52enne livornese dopo un inseguimento da film per le strade di Livorno
Arrestato 52enne livornese – con precedenti – dopo un inseguimento da film per le strade di Livorno. Anche uno sparo per fermare la sua auto in fuga. L’uomo è accusato di lesioni, danneggiamento, rifiuto dell’accertamento dello stato di ebrezza e oltraggio a pubblico ufficiale.
Inseguimento a folle velocità tra le strade di Livorno, proprio come in un film. Sirene spiegate e un colpo di pistola a scopo cautelativo per cercare di fermare la fuga di un livornese di 52 anni che stava viaggiando a zig zag e a tutta velocità dal viale d’Antignano verso il centro città in direzione nord. L’episodio nella tarda serata di lunedì 2 ottobre. Dopo la segnalazione, una volante della polizia ha intercettato, procedendo in direzione contraria, l’auto in questione all’altezza dell’ingresso principale dell’ippodromo Caprilli sul viale Italia. Alla vista del mezzo, gli agenti hanno fatto inversione a U e sono partiti, a sirene spiegate, mettendosi al suo inseguimento. E’ iniziata così una folle corsa tra le vie limitrofe allo stadio di calcio. L’uomo alla guida, vedendosi braccato, ha cercato di far perdere le proprie tracce alla pattuglia della questura svoltando repentinamente in via Benedetto Brin rischiando di speronare un’altra auto che lo stava precedendo e, subito dopo, ha imboccato via Betti, via Goito e via Da Verrazzano. E’ qui che i poliziotti hanno approfittato dell’indecisione alla guida del fuggitivo fermato momentaneamente da un’altra macchina che faceva “da tappo” nella via. Uno degli agenti è dunque sceso dalla volante e ha provato ad aprire la portiera al 52enne il quale, per tutta risposta, ha ingranato di nuovo la prima e, con una manovra repentina, ha cercato di schiacciare l’agente contro le auto in sosta. Il poliziotto ha estratto l’arma e a scopo puramente dissuasivo ha mirato alla ruota dell’auto non riuscendo però a colpirla. Il proiettile si è schiantato sull’asfalto senza alcuna conseguenza a cose e persone. L’uomo alla guida, nonostante il proiettile esploso, ha continuato la sua fuga prendendo nuovamente viale Nazario Sauro in contromano e salendo sul marciapiede rischiando di investire anche un pedone che era fermo ad aspettare il bus. Nel frattempo sul posto sono arrivate altre pattuglie interessate dalla centrale operativa e finalmente le auto della polizia sono riuscite a fermare la folle corsa dell’auto. Il livornese alla guida ha alcuni precedenti di polizia alle spalle per resistenza a pubblico ufficiale, percosse, lesioni e minacce. L’uomo, oltre a ricevere le dovute sanzioni per la condotta scorretta alla guida è stato arrestato con l’accusa di lesioni, danneggiamento, rifiuto dell’accertamento dello stato di ebrezza e oltraggio a pubblico ufficiale. FABIO GIORGI

ads1

Ads2 Ads3

PLAYER RNN

tututu