Wednesday, 12 May, 2021

ASCOLTA-RNN

Rugby: il livornese Gianmarco Lucchesi protagonista col Benetton


Rugby: il livornese Gianmarco Lucchesi protagonista col Benetton, che ieri ha giocato i quarti di Challenge Cup. Il suo fortissimo legame con i Lions Amaranto Livorno.
Il Benetton Treviso, con il tallonatore livornese Gianmarco Lucchesi tra i protagonisti, è andato ad un passo dal passaggio alla semifinale della European Rugby Challenge Cup. Al GGL Stadium di Montpellier, i biancoverdi veneti hanno perso, a testa altissima, contro i padroni di casa 31-25. Quella disputata in questo secondo sabato del mese di aprile in terra francese è stata, in senso assoluto, la prima gara di una formazione italiana valida per i quarti di finale di una competizione internazionale così prestigiosa. E dunque – al di là dell’amarezza per il risultato – è stato un sabato dalle fortissime emozioni per lo stesso ventenne Lucchesi e più in generale per il movimento della palla ovale livornese. L’avanti labronico è subentrato al 61’ in luogo del tallonatore titolare, il sudafricano Corniel Els e si è subito messo in grande evidenza. Ecco, in sintesi, la carriera del rugbista livornese e i dettagli e la cronaca della partita (tratta da federugby.it).

LA CARRIERA DI LUCCHESI. Lucchesi, alto 184 cm e peso 110 kg, 21 anni il prossimo 10 settembre, ha iniziato l’attività a sette anni nei Lions Amaranto Livorno. Nel 2015, sempre come tesserato Lions, il passaggio al Granducato, la franchigia giovanile nata quell’estate (franchigia frutto del proficuo lavoro sinergico svolto dagli stessi Lions Amaranto e dagli Etruschi). È rimasto sempre molto legato ai Lions, il club che gli ha permesso di conoscere lo sport del rugby e di crescere, passo dopo passo. È stato un tesserato amaranto fino alla scorsa estate. Lucchesi, dopo tre stagioni vissute nel Granducato, ha giocato due tornei in A (il secondo campionato domestico) con l’Accademia Fir ‘Ivan Francescato’, per poi spiccare, nella scorsa estate, il gran balzo nel Benetton Treviso (Guinness Pro 14). È riuscito, con una forza d’animo straordinaria, a smaltire un grave infortunio alla caviglia, che lo ha costretto ad un lungo stop agonistico. Tale malanno è giunto al 64’ dell’incontro del primo febbraio 2019, giocato dalla rappresentativa dell’Italrugby under 20 nel ‘Sei Nazioni di categoria’. Dopo la classica trafila nelle nazionali juniores, è entrato stabilmente dallo scorso autunno nel giro della nazionale maggiore. Al suo attivo, con la maggior rappresentativa azzurra, sei caps: due ottenuti nei recuperi delle ultime due giornate del ‘Sei Nazioni 2020’ e quattro nel corso del ‘Sei Nazioni 2021’.
Livorno, articolo pubblicato dalla redazione il 11Aprile 2021

Pubblicità locale


RIPRODUZIONE RISERVATA Radio Nuova Network
leggi e diffondi #ilgazzettinodilivorno.com Radio Nuova Network punto com
Quotidiano indipendente












Il Gazzettino di Livorno, il quotidiano indipendente della città di Livorno, invita alla visione delle interessanti proposte pubblicitarie a Voi dedicate. Grazie per la gentile attenzione
http://playsistem9.wixsite.com/publigold

ads1

Ads2 Ads3

PLAYER RNN

tututu