Wednesday, 12 May, 2021

ASCOLTA-RNN

serie A la 28a giornata


Serie A, Roma-Napoli 0-2: Mertens scatenato il belga fa 100 gol in Serie A
Nel posticipo delle ore 20,30, il Napoli ha vinto 2-0 in casa della Roma.
Mertens è autore di una splendida doppietta . Vantaggio al 27′ con un calcio di punizione che sorprende Pau Lopez sul suo palo, poi il raddoppio al 34′ di testa.
Con questo risultato i partenopei conquistano tre punti d’oro nella lotta Champions
IL TABELLINO ROMA-NAPOLI 0-2
Roma (3-4-2-1): Lopez ; Mancini, Cristante, Ibanez ; Karsdorp , Diawara (21′ st Villar), Pellegrini (38′ st Kumbulla), Spinazzola; Pedro (21′ st Perez), El Shaarawy ; Dzeko (21′ st Mayoral). A disp.: Mirante, Fuzato, Fazio, Santon, Calafiori, Reynolds, Pastore. All.: Fonseca .
Napoli (4-2-3-1): Ospina; Hysaj , Maksimovic (41′ st Manolas ), Koulibaly , Mario Rui ; Ruiz , Demme ; Politano (28′ st Lozano), Zielinski (28′ st Elmas ), Insigne (41′ st Bakayoko ); Mertens (21′ Osimhen ). A disp.: Meret, Contini, Cioffi, Zedadka, Costanzo. All.: Gattuso .
Arbitro: Di Bello
Marcatori: 27′ Mertens, 34′ Mertens
Ammoniti: Ibanez, Mancini, Diawara, El Shaarawy, Villar (R); Zielinski, Osimhen (N)

Serie A, Fiorentina-Milan 2-3: Il Milan conquista Firenze
Il Milan batte 3-2 la Fiorentina al Franchi.
Rossoneri avanti con Ibrahimovic al 9′, Martinez Quarta tiene in gioco Ibrahimovic che colpisce la palla tutto solo davanti a Dragowski, 1-0. Il pari della Fiorentina al 17′ su calcio di punizione di Pulgar trafiggendo Donnarumma nel sette. Al 51′ la Viola la ribalta andando in vantaggio cross di Eysseric la palla arriva a Vlahovic, il serbo appoggia per Ribery, che con un piattone e battere Donnarumma.Passano pochi minuti ed al 57′ i rossonerisugli sviluppi di un corner sbuca Brahim Diaz che insacca per il 2-2.
Il Milan cerca la vittoria manovrando ed al 73′ un destro chirurgico di Calhanoglu mette la palla in rete per il 2-3 finale.
Calhanoglu sta rientrando in condizione ed Il gol partita che regala i tre punti ai suoi può
essergli d’aiuto.
Con questo risultato i rossoneri aalgono a 59 punti in classifica distanziando di 4 punti la Juventus. Per la Fiorentina la sconfitta non permette di uscire dalla zona pericolante.
IL TABELLINO Fiorentina-Milan 2-3
Fiorentina (4-4-2): Dragowski (44′ Terracciano ); Caceres, Pezzella, Milenkovic, Quarta (34′ st Kouame ); Eysseric, Pulgar (34′ st Callejon), Castrovilli (26′ st Venuti), Bonaventura ; Ribery , Vlahovic Allenatore: Prandelli
Milan (4-2-3-1): Donnarumma; Dalot , Kjaer , Tomori , Hernandez ; Tonali (13′ st Bennacer ), Kessie; Saelemaekers (13′ st Castillejo), Calhanoglu (45’+1 st Meité ), Diaz (35′ st Krunic ); Ibrahimovic.Allenatore: Pioli
Arbitro: Guida
Marcatori: 9′ Ibrahimovic (M), 17′ Pulgar (F), 6′ st Ribery (F), 12′ st Diaz (M), 28′ st (Calhanoglu)
Ammoniti: Calhanoglu (M), Dalot (M), Kouame (F), Meité (M)

Serie A, Sampdoria-Torino 1-0: La Samp stende i granata
La Samp vince 1-0 con i granata.
A Marassi nel primo tempo Candreva al26′ sblocca il match con un diagonale preciso, poi un destro di Quagliarella si stampa sul palo.
Il Torino ha provato a reagire cercando di rimediare al risultato ma senza riuscirci.
Con questo risultato la Samp sale a quota 35 punti in classifica ormai in zona centrale; mentre il Torino resta inchiodato al quartultimo posto.
IL TABELLINO SAMPDORIA-TORINO 1-0
Sampdoria (4-4-2): Audero, Bereszynski , Tonelli (27′ st Yoshida ), Colley , Augello; Candreva (43′ st Ferrari), Thorsby , Ekdal , Jankto; Gabbiadini (22′ st Keita), Quagliarella (43′ st Damsgaard ).A disp.: Ravaglia, Silva, Verre, Torregrossa, Askildsen, Regini, La Gumina, Leris. All.: Ranieri
Torino (3-5-2): Sirigu; Izzo (27′ st Singo), Lyanco , Bremer ; Vojvoda (14′ st Verdi), Mandragora, Rincon (35′ st Murru), Gojak (35′ st Bonazzoli), Ansaldi ; Belotti , Sanabria (14′ st Zaza ).A disp.: Ujkani, Milinkovic-Savic, Lukic, Baselli, Rodriguez, Linetty, Buongiorno. All.: Nicola
Arbitro: Orsato
Marcatori: 26′ Candreva (S)
Ammoniti: Lyanco (T)

Serie A: Udinese-Lazio 0-1 Marusic stende l’Udinese, scatto Champions per la Lazio
Biancocelesti avanti al 37′ con Marusic su velo di Luis Alberto.
Ma i friulani non sono stati a guardare e nel recupero del primo tempo Reina compie il miracolo su Stryger Larsen negando il pari. Nella ripresa De Paul colpisce il palo al 4′ poi mette in costante apprensione la difesa biancoceleste.
De Paul è un pericolo costante, cerca il pari per i friulani ma il palo glielo nega dopo un grande gesto tecnico. I pericoli partono dai suoi piedi creando occasioni per Llorente, Nestorovski e Okaka.
Con questo risultato La Lazio resta in corsa per la Champions; mentre per i friulani una sconfitta che non sembra complicare la situazione in classifica.
IL TABELLINO Udinese-Lazio 0-1
Udinese (3-5-1-1): Musso; Becao (29′ st Forestieri), Bonifazi, Nuytinck ; Molina , De Paul , Walace , Makengo (1′ st Nestorovski), Larsen; Pereyra; Llorente (17′ st Okaka ). A disposizione: Scuffet, Gasparini, Samir, De Maio, Zeegelaar, Ouwejan, Braaf, Arslan, Micin. All.: Gotti .
Lazio (3-5-2): Reina; Patric (41′ st Musacchio), Acerbi, Radu ; Lazzari, Milinkovic , Leiva (21′ st Escalante), Luis Alberto (29′ st A.Pereyra ), Marusic; Muriqi (21′ st Akpa Akpro), Immobile (29′ st Correa ). A disposizione: Strakosha, Alia, Hoedt, Parolo, Cataldi, Lulic. All.: Simone Inzaghi .
Arbitro: Maresca
Marcatori: 37′ Marusic
Ammoniti: Molina (U), Patric, Musacchio, A.Pereyra (L)

JUVENTUS-BENEVENTO 0-1
Serie A, Juventus-Benevento 0-1: Clamoroso allo Stadium di Torino sbanca il Benevento.
Clamoroso allo Stadium di Torino sbanca il Benevento.
Una giornata da dimenticare per i bianconeri che hanno subito la sconfitta dal Benevento.
La rete di Gaich sl 24′ straordinario nel rubare il tempo alla difesa per il gol sfruttando l’errore di Arthur che si è avventurato in una giocata avventata davanti l’area.
Con questo risultato la Juventus resta in terza posizione in classifica ma ha messo in luce alcuni limiti che fanno pensare per l’imminente futuro stagionale.
IL TABELLINO JUVENTUS-BENEVENTO 0-1
Juventus (4-4-2): Szczesny ; Danilo , Bonucci , De Ligt , Bernardeschi ; Kulusevski , Arthur (28′ st Bentancur ), Rabiot (28′ st McKennie ), Chiesa ; Morata , Ronaldo . A disp.: Buffon, Pinsoglio, Dragusin, Chiellini, Frabotta, Di Pardo, Fagioli.All.: Pirlo
Benevento (3-5-2): Montipò ; Tuia , Barba, Caldirola; Improta, Hetemaj (38′ st Dabo), Viola , Ionita , Foulon (28′ st Tello); Gaich (38′ st Di Serio), Lapadula (29′ st Caprari). A disp.: Manfredini, Gori, Pastina, Moncini, Sau, Lucatelli, R. Insigne.All.: F. Inzaghi
Arbitro: Abisso
Marcatori: 24′ st Gaich (B)
Ammoniti: Bernardeschi, Pirlo, Bentancur (J), Tuia, Barba, Tello (B)

VERONA-ATALANTA 0-2 Vince la Dea
L’Atalanta a Verona vince ed incassa i tre punti utili a mantenere il quarto posto.
Il braccio di Di Marco in area che costringe l’arbitro a fischiare il rigore. Malinovskyi si presenta sul dischetto per tirare il calcio che non sbaglia e la palla termina in rete al 32′.
Al 42′ la spizzata aerea di Malinovskyi che scatena il numero 91, a Zapata basta però un tocco preciso di destro per beffare gli avversari e piazzare il due a zero.
Verso la fine della gara gli ingressi in campo delle riserve di lusso Muriel e Ilicic permette agli ospiti di sfiorare il terzo gol.
Zapata Ingaggia un duello impari con Lovato e vince quasi sempre suo il gol del raddoppio. Ottime le sue progressioni.
Malinovskyi segna su calcio di rigore ed effettua un assist dal quale nasce il raddoppio oborico,impressionante.
Con questo risultato gli oborici si mantengono al quarto posto e Gasperini può provare di raggiungere la qualificazione in Champions League per il terzo anno di fila.
IL TABELLINO VERONA-ATALANTA 0-2
Verona (3-4-2-1): Silvestri; Dawidowicz, Ceccherini (1′ st Udogie), Lovato; Faraoni, Tameze (34′ st Ilic), Veloso (1′ st Sturaro), Dimarco (1′ st Lazovic); Barak, Zaccagni; Lasagna (16′ st Favilli). All. Juric (Paro in panchina)
Atalanta (4-2-3-1): Gollini; Toloi (18′ st Maehle), Romero, Palomino, Djimsiti; De Roon, Freuler; Malinovskyi (42′ st Kovalenko), Pessina (32′ st Ilicic), Miranchuk (18′ st Pasalic); Zapata (32′ st Muriel). All. Gasperini
Arbitro: Pairetto
Marcatori: 33′ Malinovskyi (A.), 42′ Zapata (A.)
Ammoniti: Dawidowicz (V.), Ceccherini (V.), Toloi (A.), Romero (A.), Sturaro (V.)

Serie A: Spezia-Cagliari 2-1, Liguri affondano i sardi
Lo Spezia batte 2-1 il Cagliari e conquista tre punti importantissimi in chiave salvezza.
Liguri in vantaggio al 49′ con Piccoli che di testa infila la porta;Maggiore all’80’ trova la palla del raddoppio; Gaston Pereiro all’83’ accorcia per i sardi in un concitato finale con la rete del pari di Joao Pedro annullata al 93′ dal Var per un precedente fuorigioco di Simeone.
Con questo risultato lo Spezia conquista tre punti e sale di posizioni in classifica cercando di allontanarsi dalla zona pericolante; per i sardi un altro tonfo e restano sempre terzultimi.
IL TABELLINO SPEZIA-CAGLIARI 2-1
Spezia (4-3-3): Zoet; Ferrer , Erlic, Ismajli , Marchizza (1′ st Bastoni); Pobega (11′ st Leo Sena), Ricci , Maggiore (36′ st Acampora ); Gyasi , Piccoli (22′ st Nzola ), Farias. A disp.: Rafael, Agoumé, Terzi, Chabot, Verde, Dell’Orco, Vignali, Agudelo. All.: Italiano
Cagliari (3-5-2): Cragno ; Klavan (36′ st Tripaldelli), Godin , Rugani; Nandez , Marin , Nainggolan , Duncan (36′ st Cerri ), Lykogiannis (25′ st Gaston Pereiro); Joao Pedro, Pavoletti (25′ st Simeone). A disp.: Aresti, Vicario, Deiola, Calabresi, Asamoah, Zappa, Walukiewicz, Carboni. All.: Semplici
Arbitro: Mariani
Marcatori: 4′ st Piccoli (S), 35′ st Maggiore, 38′ st Gaston Pereiro (C)
Ammoniti: Nainggolan (C), Joao Pedro (C), Farias (S)
Note: Ammonito per proteste il tecnico dello Spezia Italiano

CROTONE-BOLOGNA 2-3 Grande rimonta degli emiliani
Il Crotone dopo aver chiuso il primo tempo in vantaggio di due reti nel secondo tempo ha subito un micidiale tris dai felsinei.
Poco dopo la mezz’ora Messias calcia una punizione da una trentina di metri, il pallone finisce per beffare Skorupski. Al 32′ Crotone in vantaggio. Passa pochi minuti ed una trattenuta di Soumaoro su Di Carmine in area fa scattare un consulto al Var che decreta il calcio di rigore. Si presenta Simy dal dischetto che infila il portiere. Raddoppio dei padroni di casa. A inizio ripresa Mihajlovic effettua dei cambi e la squadra cambia atteggiamento. Il Bologna spinge e Soumaoro ha la palla della prima rete bolognese. Al 70’Schouten trova il pari con un tiro che finisce nell’angolino alto dopo una sponda di Barrow.
Skov Olsen,il danese,chiude i giochi a una manciata di minuti dalla fine per una rimonta clamorosa.
Skov Olsen Riesce sempre a rendersi pericoloso e sfrutta l’occasionissima per realizzare il gol che vale tre punti al Bologna.
Con questo risultato il Crotone incassa la 21ma sconfitta in campionato e con 70 reti subite è la peggior difesa del campionato ed è a 7 punti di distacco dal Cagliari terzultimo; mentre il Bologna sale a quota 34 punti in classifica provvisoriamente in decima posizione
IL TABELLINO CROTONE-BOLOGNA 2-3
Crotone (3-4-1-2): Cordaz ; Djidji , Golemic , Cuomo (41′ st Riviere.); Pereira, Petriccione (30′ st Vulic .), Benali, Molina ; Messias; Di Carmine (30′ st Rispoli ), Simy . All. Cosmi
Bologna (4-2-3-1): Skorupski ; Tomiyasu , Danilo , Soumaoro , Dijks (13′ st Vignato ); Svanberg (1′ st Schouten ), Dominguez (13′ st Sansone); Orsolini (1′ st Skov Olsen ), Soriano , Barrow ; Palacio (41′ st. Poli ). All. Mihajlovic
Arbitro: Fourneau
Marcatori: 32′ Messias (C.), 40′ Simy (C.), 17′ st Soumaoro (B.), 25′ st Schouten (B.), 39′ st Skov Olsen (B.)
Ammoniti: Cuomo (C.), Dijks (B.), Soumaoro (B.), Petriccione (C.), Dominguez (C.), Djidji (C.), Palacio (B.), Soriano (B.), Danilo (B.), Skorupski (B.), Golemic (C.)

Parma-Genoa 1-2: il tabellino Il Genoa la ribalta avvicinandosi alla zona della classifica più tranquilla. Per i ducali una sconfitta che potrebbe essere pesante nella lotta per la retrocessione
Parma (4-3-3): Sepe; Conti, Osorio, Bani (26′ st Gagliolo), Pezzella (34′ st Busi); Kucka, Brugman (34′ st Hernani), Kurtic (34′ st Zirkzee); Man, Pellè, Karamoh (19′ st Mihaila). A disp.: Colombi, Grassi, Laurini, Cyprien, Bruno Alves, Dierckx, Brunetta. All.: D’Aversa
Genoa (3-5-2): Perin; Masiello, Radovanovic, Criscito; Zappacosta, Zajc (45′ st Rovella), Badelj, Strootman (23′ st Biraschi); Czyborra (1′ st Pjaca); Destro (19′ st Behrami), Shomurodov (1′ st Scamacca). A disp.: Marchetti, Paleari, Goldaniga, Zapata, Ghiglione, Melegoni, Pandev. All.: Ballardini
Arbitro: Doveri
Marcatori: 16′ Pellè (P), 5′ st, 24′ st Scamacca (G)
Ammoniti: Bani, Pezzella, Pellè, Brugman, Kucka (P), Radovanovic, Biraschi (G)

Livorno, articolo pubblicato dalla redazione il 23 Marzo 2021

Pubblicità locale


RIPRODUZIONE RISERVATA Radio Nuova Network
leggi e diffondi #ilgazzettinodilivorno.com Radio Nuova Network punto com
Quotidiano indipendente












Il Gazzettino di Livorno, il quotidiano indipendente della città di Livorno, invita alla visione delle interessanti proposte pubblicitarie a Voi dedicate. Grazie per la gentile attenzione
http://playsistem9.wixsite.com/publigold

ads1

Ads2 Ads3

PLAYER RNN

tututu